Menu:

Latest news:

30 aprile:
Agnese e Valentina partono per il Brasile dove staranno per due anni

3 maggio:
A Schio l'ultimo saluto a
Nadia De Munari
,
martire della carità
Clicca qui per saperne di più

EMERGENZA
CORONA-FAME

30 giugno 2021
Stiamo raccogliendo per far partire da Roma il terzo container di viveri
Clicca qui per saperne di più

More info:

Scrivi a: info@omgroma.com

Links:

Sito Ufficiale
Don Bosco 3A
5x1000 DB3A
Rifugi OMG
Ospedale Chacas
Carta a mano.

 

..::  Giulio Rocca  ::..

  martire della carità  

  Jangas Perù 1992  

 

 

Giulio Rocca nasce ad Isolaccia (So) il 30 marzo 1962. Con gli amici del gruppo "Operazione Mato Grosso" fin da ragazzo svolge varie attività per raccogliere fondi a sostegno delle missioni in America Latina. Nel 1985, a venticinque anni, parte per il Brasile per vivere quattro mesi tra i poveri. Più tardi, nel 1988, torna in missione, questa volta in Perù per un tempo più lungo. Nella missione di Jangas incontra padre Ugo De Censi che gli affidò vari compiti di servizio in varie missioni della zona.

Giulio si occupava delle spese alimentari, di questioni burocratiche ed amministrative necessarie a tutte le attività in campo agricolo, educativo e sanitario. Insieme a padre Ugo, Giulio approfondisce il proprio cammino di fede, che lo conduce a scoprire la vocazione sacerdotale con il desiderio di regalare la vita a Dio nel servizio ai più poveri. Il 27 Settembre 1992, pochi giorni prima di morire, Giulio scrive al vescovo di Huaraz in Perù per chiedere di iniziare il Seminario. Nella notte del 1 ottobre viene però rapito dai terroristi di Sendero Luminoso e ucciso con due colpi di pistola alla tempia. Il suo corpo viene ritrovato, con addosso un cartello con la scritta "La carità addormenta la coscienza dei poveri". Nel taschino della camicia di Giulio, bagnata di sangue, è invece trovato un biglietto sul quale da una parte si legge l'elenco della spesa per i poveri e, dall'altra, scritto forse in punto di morte il nome "Jesus". Questo fu il suo ultimo desiderio: vivere per Gesù regalando la vita.

«Mi sembra che nulla abbia più valore che seguire Gesù. Lo desidero tanto per riempire il vuoto che è rimasto in me, buttando via tutto ciò che è inutile.»

 

- 09/08/2014 - Armando Trabucchi su AltaReziaNews
UNA CAPPELLA SUL MONTE SCALE RICORDA IL SACRIFICIO DI GIULIO ROCCA

- 01/03/2016 - Gerolamo Fazzini su Mondo Missione
Giulio Rocca martire delle Ande

- 31/01/2017 - Testimoniando - Originariamente pubblicato su «Sacro Cuore VIVERE» 1 (2017), Emilia Focchini pp. 16-17
GIULIO ROCCA, DELL'OPERAZIONE MATO GROSSO – MORIRE PER GLI ALTRI